A guardare i video porno a casa

Con l’arrivo del videoregistratore di casa nella fine del 1970 e all’inizio del 1980 l’industria di video porno ha sperimentato una crescita massiccia e ha generato stelle dei video adulti come Seka, Ron Jeremy, Christy Canyon, Ginger Lynn, John Holmes e Traci Lords e registi, come Gregory Dark. Nel 1982, i video porno erano registrati sul mezzo più economico e più conveniente – la videocassetta. Con il cambiamento delle videocassette è cambiata anche la qualità dei video porno. I registi, che hanno cambiato il sistema di regia, hanno raccolto la maggior parte dei profitti del settore poiché i consumatori in modo schiacciante hanno preferito il nuovo formato. Il cambiamento tecnologico è avvenuto rapidamente, quando i registi si sono resi conto che a stando continuando a girare su pellicola non era più una possibilità redditizia. Questo cambiamento ha spostato i video fuori dai teatri e nelle case della gente. Questa è stata la fine del mondo di grandi produzioni e l’integrazione della pornografia. E ben presto è tornato alle sue radici e ampliato per coprire ogni fetish possibile dal momento che le riprese non erano più cosi costose. Invece di centinaia di video porno fatti ogni anno, ora gli producevano anche migliaia di video porno l’anno, comprese raccolte di sole le scene di sesso da vari video. Da ora si potevano non solo guardare i video porno nella comodità e la privacy della propria casa, ma anche trovare più scelte a disposizione per soddisfare le fantasie e fetish specifici.